La digitalizzazione nel Piano nazionale di ripresa e resilienza

La digitalizzazione nel Piano nazionale di ripresa e resilienza

Per far fronte alla profonda crisi economica e sociale che stiamo affrontando, Unione Europea ha progettato il programma Next Generation EU, che comprende un pacchetto da 750 miliardi di euro da utilizzare in risposta alla crisi pandemica ancora oggi in corso.

Il PNRR italiano prevede investimenti pari a 191,5 miliardi di euro, finanziati attraverso il Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza, lo strumento chiave del NGEU.

Ulteriori 30,6 miliardi sono parte di un Fondo complementare, finanziato attraverso lo scostamento pluriennale di bilancio approvato nel Consiglio dei ministri del 15 aprile.

In Italia, il totale degli investimenti previsti è dunque di 222,1 miliardi di euro e sono state strutturate sei missioni per far ripartire economia e produttività. L’obiettivo è quello di portare il PIL a 3,6 punti percentuali in più rispetto allo scenario di base, con un’occupazione più alta del 3,2% nel 2026.

Uno dei punti fondamentali del PNRR è la digitalizzazione, a cui verrà dedicato nel complesso il 27% dei Fondi stanziati.

PNRR: digitalizzazione, innovazione e competitività

La prima missione che il Governo intende portare a termine riguarda la digitalizzazione. Per essa, infatti, verranno stanziati 49,2 miliardi di euro, di cui 40,7 miliardi dal Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e 8,5 miliardi dal Fondo europeo. Gli obiettivi principali di questa manovra sono:

  • La promozione della trasformazione digitale del nostro Paese;
  • Il sostegno all’innovazione del sistema produttivo;

Gli investimenti previsti nel PNRR assicurano la fornitura di banda ultra-larga e connessioni in tutta la penisola. In particolare, intendono portare la connettività 1 Gbps in rete fissa a circa 8,5 milioni di famiglie e a 9.000 edifici scolastici che ancora ne sono privi, e assicurano una connessione adeguata ai 12.000 punti di erogazione del Servizio Sanitario Nazionale. Verrà avviato anche un Piano Italia 5G per il potenzialmente della connessione mobili in aree a fallimento di mercato.

Il PNRR prevede inoltre incentivi per l’adozione di tecnologie innovative e competenze digitali nel settore privato e il rafforzamento delle infrastrutture digitali della pubblica amministrazione, facilitando ad esempio la migrazione al cloud.

Tali provvedimenti hanno ovviamente l’obiettivo di potenziare il nostro Paese non solo nella connettività, ma anche nella competitività. Una nazione tecnologicamente e digitalmente avanzata ha la possibilità di creare nuove opportunità lavorative, facendosi largo nel mondo come potenza economica. Una vera e propria Transizione 4.0.

Da quasi 15 anni, Soluziona si occupa dello sviluppo di software, di assistenza tecnica, help desk, di installazioni personalizzate, di configurazioni e gestioni di reti aziendali e office automation. Grazie a un’attenta e accurata indagine sul mercato di riferimento per identificare i reali bisogni della clientela, Soluziona oggi propone le migliori soluzioni e la massima assistenza post-vendita nel settore IT.

Stai cercando un partner strategico per la tua digitalizzazione aziendale? Affidati a Soluzione. Contattaci per ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno. Il nostro staff è a tua disposizione.