Una buona notizia per l’economia italiana: il DEF conferma il Piano Industria 4.0 per il 2020

Una buona notizia per l’economia italiana: il DEF conferma il Piano Industria 4.0 per il 2020

Nel documento dedicato di 120 pagine approvato lo scorso 30 ottobre, il Consiglio dei Ministri ha approvato la nota di aggiornamento al DEF, confermando gli incentivi compresi nel cosiddetto “Piano Industria 4.0” anche per il 2020. Secondo quanto si può leggere nell’aggiornamento, il piano “è l’occasione per tutte le aziende che vogliono cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale”. In sostanza si tratta di una serie di incentivi utili a ricordare che “l’innovazione tecnologica va incoraggiata favorendo l’aumento degli investimenti privati, ancora troppo lontani dalla media europea, in start up e PMI innovative”. Tradotto: la quarta rivoluzione industriale va assecondata con la digitalizzazione, la robotizzazione e l’intelligenza artificiale, da inserire in tutte le attività, in un’ottica di economia circolare.

Le azioni del Piano Industria 4.0 anche per il 2020

Nel concreto, secondo il Consiglio, “il Piano Industria 4.0 prevede misure concrete percorrendo tre linee guida:

  • Operare in una logica di neutralità tecnologica
  • Intervenire con azioni orizzontali e non verticali o settoriali
  • Agire su fattori abilitanti”.

Il Piano Industria 4.0 per il 2020 prevede agevolazioni importanti, quali:

  • il cosiddetto Iperammortamento 2020;
  • il credito d’imposta ricerca e sviluppo non solo per il personale altamente qualificato;
  • le detrazioni fiscali al 30% per investimenti fino a 1 milione di euro in Pmi innovative
  • l’assorbimento da parte di società sponsor delle perdite di startup per i primi 4 anni di attività;
  • detassazione sui capital gain derivanti da investimenti di medio/lungo termine;
  • nuovo programma di acceleratori d’impresa per la nascita di nuove imprese ad elevato contenuto tecnologico;
  • attivazione di nuovi fondi ì per le start up;
  • conferma della Nuova Sabatini 2020;
  • il Superammortamento 2020.

L’obiettivo del Piano Industria 4.0

L’obiettivo è accelerare la digitalizzazione del Paese, per spingere l’Italia in alto nell’indice Desi, che rileva i progressi compiuti dagli stati membri dell’Unione Europea sul fronte delle infrastrutture e dei servizi digitali per i cittadini e le imprese. Il Piano Industria 4.0 per il 2020 prevede un “rafforzamento e una revisione organica delle misure già esistenti” con l’obiettivo di favorire la partecipazione anche delle piccole e medie imprese e delle filiere produttive e per attrarre grandi investimenti strategici. In un’ottica di ottimizzazione digitale, Soluziona è la soluzione perfetta: il Piano Industria 4.0 per il 2020 suggerisce di approfittarne.